GameStorm

Recensione di SNK HEROINES Tag Team Frenzy

Recensione scritta e curata da Lian165 per gamestorm.it, inserita il 10-09-2018

Titolo: SNK Heroines: Tag Team Frenzy
Genere: Fighting Game
Piattaforma: Playstation 4, Nintendo Switch (testata)
Sviluppatore: SNK
Produttore: NIS America
Data di uscita: 7 Settembre 2018

Il ritorno di una regina

Chi non ricorda SNK? L’azienda che nei primi anni ‘90 faceva furore per la qualità grafica dei suoi coin-op e stupì il mondo dell'entertainment videoludico casalingo con il suo Neo Geo, home-console capace di offrire versioni identiche alle controparti da sala giochi (per la verità ad un prezzo decisamente elevato sia per la macchina sia per le cartucce -NdR-)? SNK, ovviamente, faceva porting dei propri giochi anche per le altre console dell’epoca, così facendo si assicurava un ampliamento sempre maggiore di adepti che adoravano le serie ideate e prodotte dall’azienda giapponese. Titoli come NAM-1975 e Magician Lord contribuirono alla causa ma è con l’arrivo di prodotti del calibro di Samurai Shodown, Art of Fighting e Fatal Fury che SNK divenne un punto di riferimento per gli amanti dei beat ’em up a incontri, affiancandosi a mostri sacri quali Street Fighter e Mortal Kombat. Ora SNK si occupa solo dello sviluppo di videogames e, proprio in questi giorni, si propone al pubblico con la sua ultima fatica: SNK Heroines: Tag Team Frenzy, disponibile per Playstation 4 e per Nintendo Switch.

Il Mondo (femminile) è mio!

Che succede quando un misterioso - ma noto - demone della sabbia decide di voler creare una dimensione tutta sua in cui imprigionare tutte le belle ragazze della terra? È quello che accade nell’ultimo titolo per console di SNK in cui l’enigmatico Kukri trasporta alcune delle eroine storiche delle serie di combattimenti più amate della software house giapponese in un mondo creato da lui. Il suo scopo e quello di assorbire l’energia sprigionata dai combattimenti che le belle donzelle ingaggiano, nel tentativo di evadere da tale stramba situazione. A che pro? Semplice, ha pianificato di raggiungere il massimo livello di potere e, conseguentemente, di imprigionare tutte le ragazze del mondo nella dimensione da lui creata. Tale luogo è un insieme di tutto quello che piace a Kukri, il quale dimostra da subito un’indole particolarmente pervertita e amante dei vari cliché tipici degli “ecchi” (manga erotici). Come altamente prevedibile, la trama è, di fatto, solo una scusa per giustificare la presenza femminile di sì tante formose e succinte lottatrici ma, va detto, la cura nella realizzazione generale del titolo è davvero certosina.

I combattimenti si svolgono in Tag Team - come da titolo - ovvero in squadre di due personaggi che possono essere scelti tra i 14 del roster iniziale; così facendo si possono notare delle piccole differenze nei filmati delle ragazze scelte per la propria squadra, giustificate dalle diverse e ben delineate personalità delle stesse. Ugual discorso per i vari finali, sbloccabili concludendo la - breve - modalità Storia, tutti molto ben disegnati.

Lo stile spensierato della produzione è molto marcato e divertente, ne è esempio la presenza di Terry Bogard (da ribaltarsi l’iconico cappellino con la scritta mutata in Fatal Cutie! -NdR-) il quale si ritrova tramutato in ragazza e coinvolto, suo malgrado, nel folle piano di Kukri. Sono presenti, inoltre, modalità di gioco che vanno dal multiplayer locale, quello online e alla Sopravvivenza, senza dimenticare i classici Tutorial e Allenamento. Per quanto riguarda il multiplayer locale, come sta diventando ormai consuetudine per l’ibrida Nintendo, è possibile sfidare fino a otto giocatori dotati di copia del gioco e di Switch sfruttando la comunicazione wireless tra console, oltre che sul divano con un amico.

Le partite giocate in rete possono essere gestite settando vari parametri tra cui la regione di provenienza tra Europa e tutto il Mondo, la percentuale di disconnessione e la possibilità di entrare in Allenamento mentre si attende il matchmaking, il quale risulta comunque abbastanza rapido. Inutile dire che scegliendo una bassa possibilità di disconnessione si incontrano giocatori - anche qui fino a otto - con una maggiore stabilità di collegamento ottimizzando così la qualità di gioco. Possiamo, in ogni caso, dire che solo un paio di volte ci è capitato di riscontrare del lag settando “qualsiasi” come percentuale di disconnessione.

Sempre online, oltre ai classici scontri, è possibile scommettere parte dei propri coins prima di un incontro, rendendo lo stesso ancora più avvincente. Numerosi sono gli sbloccabili ottenibili che consistono in sfondi, filmati, musiche e molto altro; il tutto risulta abbastanza facile da guadagnare poiché basta semplicemente superare un incontro per effettuare l’unlock, oppure utilizzare i coins che si accumulano in maniera piuttosto generosa “solamente” lottando.

I livelli di difficoltà sono numerati da uno a cinque; quello di mezzo è abbastanza ben calibrato mentre il più alto risulta essere davvero ostico. Come da tradizione SNK, i comandi e le varie combinazioni sono piuttosto semplici da padroneggiare e, nonostante questo, gli stili di combattimento si presentano piuttosto vari e personalizzati rispecchiando le diverse caratteristiche delle combattenti.

È possibile, inoltre, riconfigurare la mappatura dei tasti. Gli incontri, come detto, si svolgono in squadre di due personaggi che possono essere scambiati a piacimento dal giocatore permettendo di creare delle vere e proprie concatenazioni di combo interessanti, sfruttando e mescolando i diversi stili delle ragazze. Una delle lottatrici fa da capo squadra combattendo da subito, mentre la compagna resta sullo sfondo a fare da supporter, tifando e intervenendo nel corso del combattimento, lanciando vari tipi di malus, ottenibili randomicamente colpendo alcune sfere che appaiono durante lo scontro e attivabili con lo stick analogico destro.

La barra dell’energia è divisa in due parti: quella classica che rappresenta la vitalità e un’altra che indica quanta energia si accumula durante il combattimento per utilizzare le varie mosse speciali. Per poter vincere l’incontro non basta mandare a zero la vitalità dell’avversario ma è necessario utilizzare la mossa finale denominata Attacco da Sogno (attivabile solo con una sufficiente quantità di energia utile per le special moves) nel momento in cui la suddetta barra della vitalità diventa rossa. Solo in questo modo si conclude il combattimento.

Questa formula di gioco dà vita a scontri alle volte piuttosto lunghi e dall’esito molto incerto, oltre che divertenti e frenetici, specie in coppia con un amico. Si tratta, in pratica, di uno di quei titoli da salotto capace di far imprecare anche il più pacato dei vostri conoscenti e di mettere a dura prova il legame di amicizia che potete avere con chicchessia.

Fan service? Si, ma ben fatto!

La nuova fatica di SNK sfoggia un comparto grafico davvero molto curato. Le combattenti sono tutte ben realizzate e caratterizzate, specie per quanto riguarda i succinti e bizzarri costumi, le animazioni e le frasi da esse pronunciate. L’attenzione rivolta alla qualità del titolo la si nota molto anche nei vari finali in cui le lottatrici appaiono anche in forma di Anime con espressioni buffe e divertenti.

I fondali sono ben realizzati anche se, forse, appena un poco sottotono rispetto ai personaggi e in numero, purtroppo, esiguo.

Gli intermezzi della modalità storia sono brevi ma dotati di una discreta regia, decisamente in linea con la produzione.

Dal punto di vista audio il gioco ci regala una buona tracklist con musiche ben distinte e molto ben campionate, sempre in ottica Anime style e dal sound molto orecchiabile. Stesso dicasi delle voci che, anch’esse, riescono a rispecchiare bene le varie personalità delle ragazze. I controlli sono semplici ma efficaci e, grazie alla possibilità di rimappatura, aperti a chiunque.

In sintesi:

SNK Heroines: Tag Team Frenzy è un picchiaduro a incontri molto ben fatto sia dal punto di vista tecnico che da quello del gameplay, con una buona profondità stilistica di combattimento come da tradizione per la software house giapponese. La presenza nel gioco di un forte fan service c’è e non fa nulla per nascondersi, ma anche il divertimento è altrettanto presente… ed è quello che conta di più. La modalità storia è, in realtà, il giusto modo per prendere familiarità con i vari stili di combattimento prima di gettarsi nella mischia online, oltre che utile a sbloccare tutto lo sbloccabile.

Pregi:

  • Personaggi divertenti e ben caratterizzati.
  • Varietà nelle modalità di gioco.
  • Tecnicamente ben realizzato.
  • Possibile rimappatura dei pulsanti.

Difetti:

  • Modalità Storia non certo profonda e breve.
  • Non tutti possono apprezzare il fan service.
  • Poca stabilità di connessione online se si utilizza il Wi-Fi.

VALUTAZIONE COMPLESSIVA 8,5

Commenti sulla recensione (0)

Ultimi commenti degli utenti

lascia un tuo commento


Scrivi un commento

Commenti
Messaggio non inserito o troppo corto.
 
 

×

SNK HEROINES Tag Team Frenzy

  • Immagine della copertina del gioco SNK HEROINES Tag Team Frenzy per Nintendo Switch

Per effettuare questa azione occorre essere registrati.

×

Valutazione del gioco 8

L'ultimo voto è stato 8 dato da ozzo

Valutazione personale N/D

Dai la tua valutazione a SNK HEROINES Tag Team Frenzy
 

Elenco degli utenti collegati in questo momento su gamestorm

×