GameStorm

News del 26 aprile 2019

Death Stranding sarà un open-world, ma con qualche novità


 

Come già si sapeva, Hideo Kojima e Norman Reedus sarebbero stati protagonisti di un panel in occasione del Tribeca Film Festival, che ci ha effettivamente portato delle nuove informazioni sul misterioso Death Stranding che al momento si trova in una fase cruciale dello sviluppo.

Durante il panel, Kojima ha nuovamente sottolineato come il tema centrale del gioco sarà il concetto di “connessione” tra i giocatori, che influenzerà anche il gameplay, e ha finalmente svelato che Death Stranding sarà un open-world, ma che “porterà qualcosa di nuovo e mai visto” al genere. Questo dipenderà da come il giocatore deciderà di “ricollegarsi” al mondo e agli altri giocatori, nonostante gran parte del titolo sarà incentrato sulla solitudine nelle fasi di esplorazione.

Kojima ha proseguito dichiarando che vuole che i giocatori “giochino e si godano la storia”, e che il suo obiettivo è quello di spingerli ad “osservare il mondo reale e notare come sia simile o diverso”, arrivando a paragonare i temi di Death Stranding ad eventi reali legati ai diritti umani e alle crisi umanitarie in corso in Europa.

Vi lasciamo ai Tweet pubblicati dall’account ufficiale dell’evento in corso nella Grande Mela, ricordandovi che Death Stranding sarà un’esclusiva PS4 di cui ancora non si conosce la data di lancio.

Link di riferimento: http://www.dualshockers.com/death-stranding-open-world-kojima-tribeca-film-festival/


Giochi collegati


Commenti sulla news (0)

Ultimi commenti degli utenti

lascia un tuo commento


Scrivi un commento

Commenti
Messaggio non inserito o troppo corto.
 
 

×

Per effettuare questa azione occorre essere registrati.

×
 

Elenco degli utenti collegati in questo momento su gamestorm

×