GameStorm

News del 13 luglio 2018

Seattle avrà un ruolo centrale nelle vicende di The Last of Us Parte II

Neil Druckmann e Halley Gross di Naughty Dog hanno parlato dell’attesissimo The Last of Us Parte II in un’intervista concessa ai microfoni di Buzzfeed.

Tra gli argomenti trattati vi è quello del tempo trascorso tra gli eventi narrati e l’origine della catastrofe apocalittica, quelli durante lo scorrere dell’avventura e di come Ellie sia cresciuta prima e dopo le vicende di The Last of Us anche in funzione dell’ambientazione, facendo particolare riferimento all’importanza ricoperta dalla città di Seattle. Ecco le parole di Gross:

“Si tratta di una storia incentrata su Ellie e il suo cambiamento in seguito ad eventi traumatici. Passerà del tempo perché vogliamo mostrare come tutta la situazione si evolve e non solamente i suoi sviluppi immediati. Sarà un viaggio di una certa lunghezza? (ride)”

Druckmann ha poi aggiunto:

“Con Halley parliamo spesso di come Ellie visiti luoghi differenti. Seattle ha un ruolo di rilievo ma qual è la storia di questa città? Quando era una zona di quarantena? Quando è caduta? Chi sono i fondamentalisti religiosi, chiamati Seraphities, che vivono al suo interno? Qual è la loro storia? Che relazione hanno con gli eventi dell’epidemia? E… altre cose che non possiamo dire perché sarebbero uno spoiler.”

Cosa ne pensate di queste dichiarazioni? Vi ricordiamo che The Last of Us Parte II è in lavorazione e sarà disponibile, in data da precisare, esclusivamente per PlayStation 4.



Giochi collegati


Commenti sulla news (0)

Ultimi commenti degli utenti

lascia un tuo commento


Scrivi un commento

Commenti
Messaggio non inserito o troppo corto.
 
 

×

Per effettuare questa azione occorre essere registrati.

×
 

Elenco degli utenti collegati in questo momento su gamestorm

×