GameStorm

News del 26 gennaio 2018

Norman Reedus definisce Death Stranding come ''scioccante e visionario''


 

Norman Reedus è tornato a parlare di Death Stranding, progetto di Hideo Kojima ancora avvolto nel mistero, e del quale il buon “Daryl” di The Walking Dead sarà il protagonista.

Grazie al sito B&H Photography, che lo ha intervistato e ne ha pubblicato un podcast sul suo sito, possiamo riportarvi la seguente dichiarazione: “Il concetto [alla base di Death Stranding] è così scioccante perché non si tratta di uccidere qualcuno e completare con successo il gioco, è più un concept di collegamenti. È l’opposto, in effetti, e quindi in anticipo sui tempi. Al suo interno ha elementi dei social media e l’idea è che, un po’ come la cultura della generazione ‘millenial’, ti ritrovi solo in una stanza, perdendo contatto con la gente. Nel gioco siamo in un mondo successivo, dove si cerca di ristabilire il contatto fisico con gli altri”.

Una spiegazione un po’ contorta, per un gioco che sembra non avere niente di semplice.

Link di riferimento: http://www.bhphotovideo.com/explora/photography/features/podcast-norman-reedus-art-is-as-art-does

Giochi collegati


Commenti sulla news (1)

Ultimi commenti degli utenti

lascia un tuo commento


Scrivi un commento

Commenti
avatar di dj_dante
29-01-2018
dj_dante

Siamo alle solite kojima ci stupisce sempre anticipa i tempi

0
Messaggio non inserito o troppo corto.
 
 

×

Per effettuare questa azione occorre essere registrati.

×
 

Elenco degli utenti collegati in questo momento su gamestorm

×