GameStorm

Recensione di Farming Simulator 19

Titolo: Farming Simulator 19
Genere: Simulativo/Gestionale
Piattaforma: Playstation 4 (testata), Xbox One, PC
Sviluppatore: Giants Software
Produttore: Focus Home Interactive
Data di uscita: 20 novembre 2018

Si “scende in campo” a cadenza annuale

Il fenomeno Farming Simulator è uno di quelli che non smettono di stupire: nonostante sia nato come titolo di nicchia, dedicato ad aspiranti agricoltori virtuali, il suo successo è stato talmente vasto da consentire a questa serie di tirare avanti, per un decennio, con uscite sugli scaffali a ritmo praticamente annuale, nemmeno fosse il più classico dei FIFA.

La sua ultima apparizione, avvenuta un paio di anni fa con Farming Simulator 17, nasconde un apparente buco di un anno che però è stato colmato con la commercializzazione del DLC Platinum Edition, che ha mantenuto in modo quasi rigoroso la cadenza annuale delle uscite della serie.

Oggi siamo qui ad accogliere Farming Simulator 19 (da qui in poi FS19), che ambisce a portare le colture di cotone nel vostro salotto. Siete pronti a scendere in campo per coltivarlo a mezzo del vostro fidato trattore?

Ragazzo di campagna motorizzato

Spicca immediatamente un menu rivisitato, organizzato in modo più strutturato, il quale invoglia immediatamente a selezionare la modalità principe, ovvero la carriera. Qui potrete scegliere uno dei tre livelli di difficoltà, che nell’intenzione degli sviluppatori plasmano l’approccio del gioco sulle esigenze variegate del pubblico più disparato, da coloro che vogliono farsi una scanzonata scampagnata, divertendosi ad arare i campi così come l’asfalto delle strade, a chi mira a costruire un impero agricolo, rimboccandosi le maniche e sudando le proverbiali sette camicie.

Da qui la possibilità di scegliere tra le tre modalità, che contemplano la più semplice “Nuovo Agricoltore”, in cui esordirete ereditando un terreno, una cascina e vari mezzi da lavoro per iniziare subito a sbizzarrirvi per i campi, l’intermedia “Direttore Agricolo”, in cui vi verrà assegnato un budget cospicuo da investire immediatamente, per poi finire con “Comincia da Zero”, dove il vostro gruzzoletto iniziale è particolarmente ridotto, giusto per farvi assaporare le difficoltà di coloro che non ereditano una fortuna da un giorno all’altro.

A cavallo

L’anima del gioco è sostanzialmente la stessa del prequel, in altre parole dovrete gestire la vostra azienda agricola avendo cura delle vostre culture arando, seminando e irrigando i campi al momento opportuno con l’ausilio dei mezzi appositi, compiti che vi potrete sbizzarrire a svolgere direttamente piuttosto che decidere di delegare ad operai specializzati, i quali si rivelano particolarmente utili quando la ripetitività diventerà protagonista, anche se la loro intelligenza artificiale risulta, di tanto in tanto, deficitaria e rischierete di vederli bloccarsi alla prima difficoltà.

Dovrete quindi tenere sott’occhio le spese e i ricavi: alla fine di ciascun periodo contabile dovrete vedervela con il più temibile degli antagonisti, il bilancio. Massimizzare i ricavi scegliendo le colture più floride e ricercate, decidere il momento giusto per vendere i frutti del vostro raccolto, limitare le spese ed evitare costi inutili, saranno alcune delle linee guida da seguire al fine di non ritrovarsi in una imbarazzante bancarotta.

Non mancano, tuttavia, alcune novità rispetto al prequel, che consistono in diverse aggiunte di sostanza come l’inserimento di una nuova coltura, il cotone, che si affianca alla dozzina di altre specialità che i fan della serie già conoscono. Va menzionato anche l’inserimento dei cavalli, che dovrete accudire e che, proprio come nella realtà, potrete cavalcare all’interno delle due mappe (Felsbrunn e Ravensport) il cui design sembra essere concepito proprio al fine scorrazzare in sella ai quadrupedi.

Un’altra novità consiste nella necessità di eliminare l’erbaccia nociva, la quale infesterebbe i vostri campi riducendo la resa delle colture principali, così come l’aggiunta della calce viva.

 

Quota 300

È soprattutto visivamente che il gioco si mostra maggiormente evoluto rispetto al prequel, forte di un nuovo motore grafico capace di gestire un sistema di illuminazione più verosimile, un nuovo alternarsi del ciclo giorno/notte, la formazione delle nuvole in cielo e i dettagli che popolano la campagna. L’altra faccia della medaglia, però, è riscontrabile nelle evidenti pecche sulla realizzazione dei centri abitati, dove regna la desolazione.

Anche i mezzi sono tutti resi alla perfezione, e in questo FS19 le nuove aggiunte permettono di toccare la vertiginosa soglia di quota 300 macchine da lavoro, a dimostrazione di quanto sforzo sia stato dedicato alla riproduzione della più grande varietà disponibile.

C’è da sottolineare, allo stesso tempo, come l’effettiva diversificazione dei mezzi sia poco marcata e del tutto opinabile: si guidano tutti in modo analogo e questo amplifica una certa sensazione di noia di base.

Dall’altro canto anche il gameplay recrimina le poche (se non nessuna) novità di rilievo, facendo latitare ogni forma di innovazione.

Divertente, infine, la modalità multiplayer, capace di convincere nel concedere di giocare con un amico, potando avanti, in modalità cooperativa, la vostra avventura in campagna.

In sintesi:

Farming Simulator 19 riprende quanto di positivo proposto nel capitolo precedente, lo rinnova stilisticamente grazie al sapiente utilizzo di un motore grafico tutto nuovo e finalmente capace di permettere quel passo in avanti all’appeal della serie. Il team di sviluppo ha puntato sulle aggiunte, introducendo altri veicoli a un parco trattori già cospicuo, una coltura e un capo di bestiame. Purtroppo, non apporta evidenti innovazioni e migliorie di sorta al gameplay. Peccato.

Pregi

  • Il solito Farming Simulator, rivisto nella grafica.
  • Alcune interessanti aggiunte sui contenuti ma…

Difetti

  • …nessuna modifica effettivamente degna di nota per quanto riguarda il gameplay.

VALUTAZIONE COMPLESSIVA: 7

La recensione di Farming Simulator 19 è stata scritta e curata da monsteruno per GameStorm.it, pubblicata il 10-12-2018

Commenti sulla recensione (0)

Ultimi commenti degli utenti

lascia un tuo commento


Scrivi un commento

Commenti
Messaggio non inserito o troppo corto.
 
 

×

Farming Simulator 19

  • Immagine della copertina del gioco Farming Simulator 19 per PlayStation 4
  • Data di uscita:
    20-11-2018
  • Categoria:
    simulazioni
  • Disponibilità per:
    XONE PS4
  • Popolarità:
    0 %

Per effettuare questa azione occorre essere registrati.

×

Valutazione del gioco 7.5

L'ultimo voto è stato 8 dato da ozzo

Valutazione personale N/D

Dai la tua valutazione a Farming Simulator 19
 

Elenco degli utenti collegati in questo momento su gamestorm

×