GameStorm

Recensione di NBA 08


Titolo:
NBA 08
Piattaforma: Sony PlayStation 2
Genere: SPORT - BASKETBALL
Sviluppatore: SCEE
Publisher: SCEE
Data di pubblicazione: 13-02-2008

La NBA firmata SONY

La storia del basket videoludico è contraddistinta da sempre da un marchio, quello della Electronic Arts che da sempre si è proposta come la software house più vicina al mondo sportivo. Da qualche anno però, la EA ha trovato un antagonista davvero ostico, la 2K Sports, capace in poco tempo di realizzare titoli intuitivi e di impatto, rubando il palcoscenico e una buona fetta di fans. In questo scenario la Sony irrompe e cerca di imporre il proprio titolo come outsider alle proposte degli antagonisti fin qui preferite dai fans dello sport americano per eccellenza. Sony anno dopo anno si sta perfezionando sempre piu', cercando di mettersi in gioco e proponendo un titolo, che come questo nuovo NBA 08 risulta nel complesso piacevole ed interessante.


Una grafica che non rende onore alla PS2

La PlayStation 2 non sarà certo una console di nuova generazione ma è ancora in grado di regalarci forti emozioni: God Of War II ed il prossimo Silent Hill Origins ne sono una conferma. NBA 08 invece non rende pienamente onore alla gloriosa console Sony, regalandoci un comparto grafico solo sufficiente, che a tratti sembra arcaico non solo rispetto alla console next gen ma anche a titoli che hanno fatto la storia della ps2. I modelli realizzati dei giocatori sono riconoscibili nei loro alterego reali, anche se risultato in alcune circostanze un po troppo poligonari e le loro somiglianze svaniscono per dar spazio a degli anonimi giocatori di basket. Cali di frame-rate e rallentamenti nelle fasi più convulse di gioco fanno da contorno. Anche gli spettatori sugli spalti non sono realizzati in maniera accurata, cosi come gli altri elementi che fanno da sfondo al gioco.

Diverso il discorso per il sonoro, che come spesso accade per i titoli sportivi, rappresenta una delle note positive migliori. La colonna sonora è composta da numerosi pezzi di hip pop, rap e dance, in perfetta sincronia con lo stile ed il ritmo di gioco. Buoni anche gli effetti sonori, come quelli della folla che si fanno sentire durante tutto il corso del match, alimentando positivamente l’atmosfera di gioco. Nota leggermente stonata è quella riguardante il commento, che risulta in alcune circostanze un po’ noioso e ripetitivo.


Lacune sul parquet

Purtroppo i difetti grafici minano in modo abbastanza considerevole la giocabilità complessiva del titolo. Il gioco risulta a volte poco scattante e veloce perdendo di fatto la sensazione di un gioco reale, soprattutto nei movimenti dei giocatori. Un altro aspetto che non farà certo felici tutti gli appassionati di quello che e' uno degli sport americani d'eccellenza è la mancanza della modalita' online, presente invece nella versione americana. Questo mancanza va ad incidere fortemente sulla longevità del titolo che vanta comunque un discreto numero di modalità offerte. Oltre alle ormai consuete modalità Stagione, Play Offs, ed esibizione, va sicuramente citata la modalità storia, ed alcuni minigiochi, come il campo d'allenamento, il campo di gioco e l’All Star Game con tutti i migliori cestisti del palcoscenico mondiale.

Un altro aspetto non pienamente sufficiente è quello della giocabilità. Il gioco si caratterizza per una semplicità e intuitività nel controllo, espressa nell’utilizzo di pochi tasti per effettuare le azioni di base, che se da un lato può rappresentare un aspetto positivo, agevolando i meno esperti del genere, ma anche un aspetto negativo, infastidendo chi invece ha una certa dimestichezza con i titoli videoludici di basket. Le azioni a disposizione sono soprattutto basilari e tutte possono essere eseguite con estrema facilità, come passaggi, dribbling e tiri dalla distanza.

Altro aspetto non troppo piacevole della giocabilità riguarda un intelligenza artificiale non troppo eccelsa, specie nella fase difensiva, saranno molti i momenti in cui sarà totalmente assente l’apporto dei compagni di squadra controllati dalla cpu. Anche gli avversari spesso non sono all’altezza della situazione, con comportamenti non proprio intelligenti in alcune fasi del gioco.


Conclusioni

Diciamo subito che NBA 08 è un titolo sportivo valido, anche se troppo compresso dalle proposte firmate EA e soprattutto 2K Games. Un gioco che comunque ha deluso sotto l’aspetto dell’innovatività ma anche sotto l’aspetto grafico e della giocabilità. Un comparto grafico leggermente sufficiente per quanto riguarda la ps2, e una giocabilità troppo semplice rendono NBA 08 un buon titolo ma nulla di più.


PAGELLA

Grafica: 6

Comparto grafico di livello sufficiente, con alcune pecche nella realizzazione dei personaggi.

Sonoro: 7

Una delle poche note liete, con un commento tecnico sufficiente, e una colonna sonora di buon livello.

Gameplay: 6,5

Giocabilità minata dai difetti grafici ma soprattutto dalla scarsa intelligenza artificiale. A volte fin troppo semplice.

Longevita’: 6,5

Si sa i titoli sportivi vantano sempre numerose modalità, anche se manca totalmente la modalità online che avrebbe potuto dare linfa vitale.

VALUTAZIONE COMPLESSIVA: 6,5

 

La recensione di NBA 08 è stata scritta e curata da ocean84 per GameStorm.it, pubblicata il 06-04-2008

Commenti sulla recensione (0)

Ultimi commenti degli utenti

lascia un tuo commento


Scrivi un commento

Commenti
Messaggio non inserito o troppo corto.
 
 

×

NBA 08

  • Immagine della copertina del gioco NBA 08 per PlayStation 2
  • Data di uscita:
    13-02-2008
  • Categoria:
    sport
  • Disponibilità per:
    PS2 PS3
  • Popolarità:
    0.28 %

Per effettuare questa azione occorre essere registrati.

×

Valutazione del gioco 8.9

L'ultimo voto è stato 9 dato da walter9775

Valutazione personale N/D

Dai la tua valutazione a NBA 08
 

Elenco degli utenti collegati in questo momento su gamestorm

×