GameStorm

Recensione di The Walking Dead: A New Frontier - Episode 4

Recensione scritta e curata da Salvatore-Amendola per gamestorm.it, inserita il 09-05-2017

Titolo: The Walking Dead - A New Frontier - Episodio 4 - Thicker Than Water
Genere: Avventura Grafica
Piattaforma: Xbox One
Sviluppatore: Telltale Games
Produttore: Telltale Games
Data di uscita: 25 Aprile 2017

Morti e risorti di Telltale

Sono ormai tre anni che la serie fumettistica di Robert Kirkman (storie e dialoghi) e Tony Moore (Disegni) arriva sui nostri schermi sottoforma di videogioco e in questo lasso di tempo i ragazzi di Telltale hanno dato vita a tantissimi giochi che ne ricordano le meccaniche, dato il successo riscosso dalla prima stagione.

Abbiamo potuto giocare da Game of Thrones a Minecraft, passando per Borderlands e Batman. Ora la domanda è: cosa ci offrirà di nuovo questo terzo capitolo di The Walking Dead?

I fan di vecchia data pretendono qualità, sia per quanto riguarda i contenuti narrativi, che per meccaniche e gameplay. D'altro canto, questo gioco potrebbe anche avvicinare i neofiti ad un genere magari per loro ancora inesplorato. Mai sottotitolo fu quindi più azzeccato: "The New Frontier", senza indicazione numerica, quasi a simboleggiare un nuovo inizio per una serie che, però, continua le avventure della ormai non più piccola Clementine. 

Il game è suddiviso anche questa volta in 5 episodi, che, periodicamente, vengono rilasciati attraverso i vari store. Siamo ormai arrivati al 4 episodio. Inoltre, New Frontier è il primo titolo Telltale a non approdare sulle console di vecchia generazione, nonostante venga mantenuta la distribuzione su iOS e android.

Telltale - Un marchio, uno stile.

Telltale sin dai primissimi minuti di New Frontier mostra come lo stile di gioco e le varie meccaniche siano identiche a quelle dei precedenti capitoli e come la casa produttrice voglia mostrare questo proprio lato conservatorio come punto di forza. Delusi saranno quindi quei giocatori che aspettavano in questo New Frontier una svolta prettamente ludica. 

L’avventura propone lo schema già visto nelle produzioni precedenti, con due o tre scelte cruciali in ogni episodio che cambieranno poi il susseguirsi della narrazione, accompagnate da QTE e piccole zone di pura esplorazione condite da enigmi alquanto facili da risolvere. In queste aree sarà possibile dialogare con i personaggi comprimari o raccogliere oggetti che finiranno nell’inventario per essere poi utili nelle scene successive e utilizzati rigorosamente in automatico ; alcuni di questi sbloccheranno scene che altrimenti non accessibili. 

Per quanto riguarda il resto, ci si trova di fronte ad una storia molto ben raccontata, con momenti di suspense creati in maniera a dir poco perfetta tra un episodio e l'altro.

Quest'ultimi, ci lasciano quel poco di amaro in bocca, che permetterà poi di goderci completamente gli episodi successivi. Chi scrive ha portato a termine i primi 4 episodi in un lasso di tempo di circa 9/10 ore, il che fa assestare la longevità del gioco ad una media di 2 ore per episodio. Dobbiamo ammettere che ciò non sia male per il prezzo budget a cui viene venduto e la qualità della narrativa.

Nuovi amici e vecchie conoscenze.

Cercando di evitare quanto più possibile gli spoiler, è bene soffermarsi su un paio di dettagli riguardanti la trama. Questa terza stagione propone molti nuovi personaggi come il protagonista Javier, belloccio e irresponsabile, che capisce presto quanto il suo modo di fare non vada affatto bene per il mondo in cui si trova. Lui, è accompagnato da Kate, seconda moglie di suo fratello David e dai suoi figliastri Gabe e Marianne. Ci si ritrova, come sembrava scontato, anche nei panni di Clementine; ormai non più piccola, qualche anno dopo la fine della seconda stagione e ormai forgiata dal tempo e dalle esperienze del mondo che tutti conosciamo. 

Fa capolino anche un personaggio classico del fumetto e della serie che però non anticipiamo per non rovinare la sorpresa a chi segue le altre opere dedicate al brand. 

Apprezzabile è il fatto che (quasi a ricordare la prima stagione) Clementine non sia ora il perno principale della storia ma, addirittura, ci sono frangenti in cui, la narrazione, la allontana dal gruppo e non si sa con esattezza lei cosa stia facendo. 

Tutto ciò, porta una bella ventata di aria fresca almeno per quanto riguarda il plot narrativo, complice anche il fatto che la storia si svolge tanto tempo dopo la fine della seconda stagione, quasi a presagire che il vuoto del tempo passato, porterebbe anche essere colmato da un eventuale spin-off. 

Altro punto forte della narrativa sono i flashback, saggiamente usati da Telltale, nei panni di Clementine e in quelli di Javier. Fungono ovviamente da espediente narrativo e permetto di capire e a volte di cambiare alcuni eventi del presente.

Il comparto tecnico è molto migliorato paragonandolo ai precedenti capitoli, pur mantenendo la grafica in cel-shading che ha da sempre contraddistinto i prodotti di Telltale. 

La versione Xbox One testata non è affetta da fenomeni di crash o bug. Solo in alcune occasioni abbiamo potuto notare qualche compenetrazione poligonale o fenomeni di pop-in e pop-out. 

Positiva la realizzazione dei paesaggi che, molto più curati e densi di oggetti su schermo, rendono le ambientazioni più vive e realistiche.

Una pecca riscontrata, è il ripetersi di alcuni modelli degli “umani”, fatto che, a volte, confonde il giocatore. Fortunatamente si tratta solo di personaggi secondari. 

Il comparto audio offre un’ottima colonna sonora capace di mantenere alta l’atmosfera del gioco.

Dobbiamo segnalare la mancanza completa della lingua italiana sia per quanto riguarda i sottotitoli, che per il doppiaggio; questo potrebbe rendere il gioco, dato anche il genere particolare, di difficile accesso per chi ha una scarsa dimestichezza con la lingua inglese.

In Sintesi:

New Frontier, è un ottimo gioco soprattutto per i fan del fumetto di Kirkman e per gli amanti delle avventure grafiche Telltale. Tutta la stagione e il suo quarto episodio sono in grado di tenere sulle spine i giocatori per tutto il tempo, facendoli affezionare a dei personaggi ottimamente caratterizzati. La presenza di Clementine è  veramente piacevole e consente di chiarire molti degli avvenimenti accaduti nei capitoli precedenti. Forse, i fan di lunga data si sarebbero aspettati una maggiore innovazione o almeno il rinnovo di alcune meccaniche di gioco che, invece, restano invariate. Un buonissimo comparto grafico accompagnato da un’avvincente soundtrack rendono il proseguire della storia piacevole e divertente, peccato per la mancata localizzazione italiana. New Frontier è, nel complesso, un ottimo passo in avanti che fa ben sperare per i capitoli che verranno in futuro.  

Pregi

  • Ottima story-line e toccanti colpi di scena.
  • Personaggi primari ben caratterizzati.
  • Graficamente il miglior gioco Telltale.

Difetti

  • Gameplay pressoché identico ai capitoli precedenti.
  • Un maggior numero di aree esplorabili sarebbero state gradite.
  • Manca ancora la localizzazione italiana.

VALUTAZIONE COMPLESSIVA: 8.5

Trama 8,9

Gameplay 7,5

Comparto tecnico 9 (per il suo genere)

Commenti sulla recensione (0)

Ultimi commenti degli utenti

lascia un tuo commento


Scrivi un commento

Commenti
Messaggio non inserito o troppo corto.
 
 

×

Copertina

  • Versione xone in esclusiva digitale
  • Data di uscita:
    25-04-2017
  • Categoria:
    avventura
  • Disponibilità per:
    PS4 XONE
  • Popolarità:
    0 %
  • xone

Per effettuare questa azione occorre essere registrati.

×

Valutazione del gioco 7

L'ultimo voto è stato 7 dato da ozzo

Valutazione personale N/D

Dai la tua valutazione a The Walking Dead: A New Frontier - Episode 4
 

Elenco degli utenti collegati in questo momento su gamestorm

×