GameStorm

Recensione di Nickelodeon: Teenage Mutant Ninja Turtles

Recensione scritta e curata da FranX per gamestorm.it, inserita il 01-12-2013

Titolo: Nickelodeon Teenage Mutant Ninja Turtles
Genere: picchiaduro a scorrimento
Console: Xbox 360
Sviluppatore: Magic Pockets
Publisher: Activision
Data di pubblicazione: 22 ottobre 2013

Cowabunga!

I più vecchiotti forse li ricorderanno per la moneta sonante spesa nei cabinati, disseminati qua’ e là, tra sale giochi e barettini d’infimo ordine. Altri per le sconosciute avventure cartacee; altri ancora per la prima, edulcorata serie televisiva che ha introdotto nelle case dei bimbi il famoso urlo “Cowabunga”. Poi, finalmente, le cose si sono evolute, modernizzate, portate al cinema e fatte letteralmente rinascere per il noto canale tematico “arancione”, che strizza l’occhio al mondo dei più piccini, ma spesso attira anche i più grandicelli. Parliamo delle nuove tartarughe ninja “made in” Nickelodeon che andremo a testare a breve gridando “Booyakasha!” e saltando a piè pari il deludente DLC TNMT UDO e varie digitalizzazioni precedenti, cui annoveriamo la sola degna di menzione, vista sul NES intorno agli anni 90.

Booyakasha!

Orbene, i Magic Pockets, forti della loro creatura per la console della Nintendo e soprattutto avendo alle spalle l’ottimo Battleship, traghettano il loro gioiellino copiando i pixel, dalla Wii alla Xbox. Inutile dire che siamo ironici e che ogni parola scritta in questo paragrafo è puro sarcasmo; infatti, a parte la sempre piacevole intro musicale, sigla dell’omonimo cartone animato, non c’è altro. Ok, ok, il fascino delle tartarughe antropomorfe è sempre quello, almeno, chi le ha apprezzate in passato forse non storcerà il naso fino a staccarselo, ma chi non le conosce getterà il gioco giù dal balcone dopo qualche minuto. Tuttavia…forse è meglio andare con ordine.

Ritorno al passato

Abbiamo molto apprezzato la nuova serie dei quattro giovani mutanti perché si è adeguata ai tempi; vedere le testuggini con un nuovo look e vicissitudini più oscure non ha fatto che a quest'ultime, tant’è che non ci siamo persi un episodio. Lo scivolone, purtroppo è avvenuto lo stesso con Usciranno Dall'ombra, gioco particolarmente non aprezzato, e sta avvenendo anche ora. La trama di questo Teenage Mutant Ninja Turtles  è facilmente intuibile ed è la stessa che accomuna le nuove puntate a cartoon; riguarda lo scontro con Shredder e il clan del Piede e gli alieni Kraang. Qui viene ripresa quasi in toto, saltando, com’è ovvio che sia, alcune parti di magari meno coinvolgimento; in sostanza quasi metà della serie è stata tagliata, infatti, Dogpound e Fishface sono già stati mutati. C’è poco da dire a riguardo; il level design è praticamente identico a ogni “tappa” e altro non è che una versione rinnovata del cabinato che tanto ci aveva fatto dilapidare le nostre paghette in sala giochi. E’ il famoso arcade da bar, adattato al 2013, esatto! Va beh, adattato è un parolone, diciamo che ci hanno provato e che hanno prolungato la nostra agonia ludica di quattro orette scarse; tanto ci vuole per completare i 16 livelli che ci separano dalla fine.

Quattro è il numero perfetto…

…almeno sulla carta e al bar. Qua non è cosi; è vero, la versione arcaica, era ostica da portare a termine. Anche in quattro amici (al bar) si trattava di compiere l’impresa per sconfiggere Shredder senza dover vendere un rene per proseguire. Ora è l’esatto opposto: abbiamo terminato il gioco perdendo solo quattro vite (da notare che il numero 4 ricorre spesso). La facilità è dovuta principalmente alla scarsa intelligenza degli avversari che attaccano sempre allo stesso modo e per avere la meglio è sufficiente del buon button mashing. Niente più. Si passa il tempo a premere X alternata a sporadiche Y (per lanciare contro lo schermo i nemici…non vi ricorda niente? Il cabinato da bar!!!)

E si avanza, livello dopo livello, quasi come se nulla fosse. Ci si può potenziare, ok, gli avversari aumentano di numero, ma cambia poco nell’economia della partita; la nostra avventura è tutt’altro che briosa, ci si annoia subito. Forse la parte più ardua consiste nel capire dove siamo perché’ le situazioni di gioco sono disordinate, caotiche e il party delle tartarughe farà di tutto per incasinarsi la vita da soli: spesso ci troviamo ammassati nello stesso posto, infastidendoci l’un l’altro, intralciandoci di continuo “visivamente” e fisicamente. Come per magia, inoltre, non tutti i colpi andranno a segno, vuoi che ci sia un nostro amico tra i piedi, vuoi che le collisioni siano mal sincronizzate; non si sa, per cui…magia. Non è sufficiente, e non serve ad aumentare il coinvolgimento, la possibilità di cambiare personaggio in-game, mediante la croce direzionale; cosa già vista in UDO ma cosi come lì, anche qui c’è poco da fare: si vede che per i Magic Pocket non era giornata. Questo picchiaduro ne ha prese di botte e nemmeno un partner di pestaggio può risollevarne le sorti; certo si continua a non capire niente di quello che avviene a video, ci si continua a infastidire ma almeno lo si fa in due. O in quattro se ci sono tre disperati che vogliono giocarci.

Dalle fogne ai tetti

Gli scenari sono questi. Simili, con le stesse cose da fare e con interattività pari allo zero: qualche cassa da rompere, qualche bidone da distruggere e nulla più. Nonostante la monotonia del design, possiamo affermare che la grafica non è male seppur molto semplicistica e priva di particolari e gli scenari davvero spogli; le nostre antropomorfe tartarughine sono ben ricreate, e cosi dicasi per gli avversari di rango. Purtroppo, le lacune di cui il titolo soffre, si evidenziano una volta che i personaggi si muovono e le animazioni non sono certamente degne di menzione: l’orpello grafico più usato (abusato) è il lancio del nemico sullo schermo. E abbiamo detto tutto! Semplicemente non ci siamo, anche qui siamo rimasti delusi perché’, oltretutto, spesso, troppo spesso, lo schermo si blocca per qualche secondo, evidenziando una carena nel motore grafico

Chiacchere e vocalizzi

Non possiamo crederci, la localizzazione è in italiano e per di più fatta bene. Cavolo, come siamo fortunati. Finalmente siamo riusciti a trovare l’ago nel pagliaio. Evviva. Intendiamoci, non c’è Luca Ward e la sua voce, forse Splinter rende meno che in TV ma, grazie al cielo, i dialoghi sono ben interpretati e non è stato fatto scempio delle voci. Certo, di frasi sconnesse prive del giusto contesto ne troveremo a iosa, ma almeno la convinzione recitativa degli attori la si percepisce e ci è piaciuta perché’ nonostante ci siano musichette nel gioco, noi comunque non ne abbiamo memoria, a parte l’orecchiabile sigla introduttiva.

Salviamo April. Ma anche no.

Se ci fosse l’Oscar per i videogiochi peggiori, Nickelodeon Teenage Mutant Ninja Turtles sarebbe sicuramente in lizza e concorrerebbe per la vittoria finale. A parte i dialoghi e l’installazione velocissima del titolo, non c’è altro. Tutto sa di vecchio, dal gameplay per terminare nella parte tecnica che forse avrebbe fatto buona figura sulla prima PlayStation. E’ tutto deficitario e nemmeno l’affiancarsi ad altre persone per perseguire Shredder e i Kraang ne risolleva le sorti. La facilità nell’incedere, inoltre, risulta un po’ ipocrita rispetto alla fascia d’età consigliata: 12 anni. 12 anni? Teenage Mutant Ninja Turtles  va molto bene già per un bimbo di 6 anni, età in cui questo nuovo titolo sicuramente piacerebe. Nel concludere la nostra valutazione  vogliamo essere buoni perché’ felici dell’avvento di Xbox One, con la speranza di ritrovare le nostre amate tartarughe in una prossima avventurà, tecnicamente superiore, sulla nuova console!.

Pregi

  • installazione quasi istantanea
  • doppiaggio localizzato
  • i personaggi del cartoon

Difetti

  • gameplay antiquato
  • nessuna novità
  • carenze tecniche

VALUTAZIONE COMPLESSIVA: 4.5

Commenti sulla recensione (0)

Ultimi commenti degli utenti

lascia un tuo commento


Scrivi un commento

Commenti
Messaggio non inserito o troppo corto.
 
 

×

Copertina

  • Immagine della copertina del gioco Nickelodeon: Teenage Mutant Ninja Turtles per Xbox 360

Per effettuare questa azione occorre essere registrati.

×

Valutazione del gioco 5.5

L'ultimo voto è stato 6 dato da stefanocaputo94

Valutazione personale N/D

Dai la tua valutazione a Nickelodeon: Teenage Mutant Ninja Turtles
 

Elenco degli utenti collegati in questo momento su gamestorm

×