GameStorm

Recensione di GRID: Autosport

Recensione scritta e curata da ocean84 per gamestorm.it, inserita il 14-07-2014

Titolo:  GRID Autosport
Genere: Racing
Piattaforma: PC (versione testata), PS3, Xbox 360
Sviluppatore: Codemasters
Publisher: Codemaster
Data di uscita: 27 giugno 2014

Il genere racing è nato con la nascita dei primi videogiochi. Da sempre le software house hanno dato una grande importanza allo sviluppo di giochi di corsa di qualsiasi tipologia. E’ tra queste Codemasters è sicuramente una delle più solide. Toca, Race Drive e soprattutto Colin McRae Rally sono tra i nomi più  conosciuti nell’olimpo del genere racing, insieme a GT e NFS.

Fatto questo doveroso cappello ad una delle più grandi società videoludiche della storia, entriamo subito nel merito e parliamo di questo GRID Autosport, sequel di Grid 2 ma non per questo secondo allo stesso. Anzi se proprio vogliamo dirla tutta GRID Autosport lo doppia, in termini di piste e ambientazioni differenti. Circa 100  i tragitti percorribili dal nostro parco autovetture (circa 80) che si alternano in 22 ambientazioni diverse, percorribili sia di giorno che di notte, e anche con le dovute variazioni, quali percorso abbreviato, inverso, ecc.

Una carriera promettente

Pronti, partenza, via. Ci troviamo subito all’interno del gioco con un menu semplice ma allo stesso tempo efficace. Poche voci che permettono subito di saltare all’azione. Le modalità di gioco si dividono tra la Carriera, l’Online e la Coppa Personalizzata. La modalità principale è chiaramente la carriera, che risulta ben strutturata e organizzata con cinque modalità differenti di gioco: la disciplina Classifica Mondiale, una modalità Touring con auto da turismo in varie categorie, la disciplina Resistenza con auto Endurance e le solide Ford gt40 e Mazda 787B, la disciplina Open Wheel (ruote aperte) con le varie formule di categoria, la disciplina Tuner, ovvero la più ampia comprendente vari generi di vetture e stili di corsa, e infine la modalità Street, gli amatissimi circuiti cittadini, vero pezzo forte del gioco, tra cui spiccano le gare con le auto nostrane Lancia Delta e Alfa Romeo 4c. 

La coppa personalizzata permette di rivivere tutte le competizioni della modalità carriera in maniera più rapida, ma con un tocco di coinvolgimento in meno. Semplificata anche la versione dell’online: la modalità multiplayer è la classica modalità a lobby, con la possibilità di creare partite, o partecipare a partite già create da altri utenti in rete, scegliendo sempre la categoria di corsa. Non manca la modalità multiplayer offline, attraverso lo schermo condiviso.

Ci vorrebbe Mino Rajola ...

Ritornando alla modalità carriera, a seconda della tipologia che si sceglie questa modalità permette ad ogni player di stipulare un contratto, che inizialmente sarà di basso valore, ma che in base alla bravura permetterà di accumulare i punti necessari a salire di livello ed ottenere sempre più proposte allettanti. I contratti di club vengono affiancati da quelli di sponsorizzazione, che permettono l’ottenimento di altri punti bonus sempre raggiungendo determinati obiettivi. Non si tratta certo di una gioco manageriale, ma l’introduzione dei club e del mondo contrattuale ha reso sicuramente più frizzante una modalità che sembra la stessa in tutti i giochi racing.

Man mano che si sale di livello sale anche la difficoltà e l’IA dei piloti avversari intenzionati sempre di più a farci mangiare la polvere. Nota lieta è proprio la IA dei piloti controllati dal CPU: in base alla modalità della gara varia anche la loro aggressività e la loro bravura. Un IA all’altezza, in grado di mettere in difficoltà qualsiasi giocatore, anche a livello intermedio. Chiaramente il tutto dipende anche dal setting che ogni player imposterà: GRID Autosport infatti permetterà ad ogni utente di impostare il gioco secondo le proprie preferenze abitudinarie, passato da uno stile di guida ad alto livello di realismo (dove il volante è d’obbligo) ad uno stile di gioco più sobrio e adatto anche ai non esperti della materia, con curve e sterzate controllate, cambio automatico, stabilità elettronica, ecc. Gradito ritorno la visuale all’interno dell’abitacolo, da evitare per i giocatori non esperti e i neofiti, ma d’obbligo per gli amanti del genere e soprattutto dei titoli Codemasters.

Un gioco da current-gen 

Veniamo alla vera nota dolente di questo titolo: il comprato grafico. GRID Autosport è chiaramente un gioco per utenti current-gen o come molti la chamano oggi oramai, old-gen. L’utilizzo del motore grafico Ego Engine non ha certo dato i risultati sperati da molti player. Solo su pc, un buon pc, il gioco rende un po’ meglio in termini di grafica, usando texture in 4K e girando a 60fps. Ma è davvero poco per un gioco uscito a cavallo delle due generazioni di console. Watch Dogs e company insegnano infatti che se le next-gen c’è è bene cercare di sfruttarla, non a pieno certo, ma sicuramente provare a far il possibile. Nonostante questo la fisica dei movimenti risulta ben strutturata, specie nei danni e negli scontri con altri veicoli o oggetti presenti sui circuiti di gara. I circuiti sono ben strutturati ma i contorni fanno davvero rabbrividire in alcuni casi, con pubblico e fans che sembrano di cartone. Si salva invece il comparto audio, con una serie di musiche scelte ad hoc e mai fuori luogo e rumori e rombi molto realisti.

Concludendo

Grid AUTOSPORT è davvero un buon titolo, sicuramente uno dei più apprezzati della categoria specie dagli amanti del genere. Adatto anche ai neofiti in quanto buon trampolino di lancio, con una IA equilibrata e molta differenziazione di corse. La carriera ben strutturata farà divertire e spezzerà le corse adrenaliniche, ma la grafica lascia molto a desiderare. Come detto in precedenza, per un gioco che viene rilasciato in un periodo come questo a cavallo tra due generazioni di console, doveva e poteva fare di più. Ad ogni modo resta un racing-game consigliato per corsisti e non.

Pregi

  • Carriera ben strutturata e appagante
  • Parco auto e circuiti vario e interessante
  • IA equilibrata e sempre  all’altezza

Difetti

  • Grafica old-gen
  • Nulla di nuovo rispetto al genere

VALUTAZIONE COMPLESSIVA: 7,5

Commenti sulla recensione (0)

Ultimi commenti degli utenti

lascia un tuo commento


Scrivi un commento

Commenti
Messaggio non inserito o troppo corto.
 
 

×

Copertina

  • Immagine della copertina del gioco GRID: Autosport per Xbox 360

Per effettuare questa azione occorre essere registrati.

×

Valutazione del gioco 7.3

L'ultimo voto è stato 10 dato da paolocarpaediem

Valutazione personale N/D

Dai la tua valutazione a GRID: Autosport
 

Elenco degli utenti collegati in questo momento su gamestorm

×