GameStorm

Recensione di Mushroom Men: The Spore Wars

Recensione scritta e curata da Orsoraro per gamestorm.it, inserita il 06-09-2009


Titolo:
Mushroom Men: The Spore Wars
Genere: Action/Adventure
Console: Wii
Sviluppatore: Red Fly Studios
Publisher: Gamecock Media Group
Data di uscita: 13 Marzo 2009 

Il regno dei funghi è sotto attacco e questa volta non invocate Super Mario!!!

Da tempo disponibile sugli scaffali dei negozi, Mushroom Men è l'ultimo platform 3d disponibile per le console Nintendo. A dire il vero, ci occuperemo adesso del titolo destinato alla Wii, non dimenticando che esiste anche una versione portatile con trama e ambientazione uguale ma con gameplay e caratteristiche diverse. A differenza di quest'ultima produzione sui due schermi, Mushroom Men per Wii mostra un gameplay saldo e coinvolgente. La trama è tra le più semplici: un grosso meteorite caduto sulla terra ha trasformato il regno dei funghi inanimati in vere e proprie colonie di funghi assetati di sangue, dalle sembianze e fattezze umane. L'intera colonia dei Boleti - unica civiltà pacifica - è stata spazzata via. Uno solo il sopravvissuto: Tale Pax, protagonista della nostra storia, avrà il compito di fermare la guerra in corso, di recuperare il gigantesco meteorite e di riportare la pace in tutto il regno. Banale vero? Se la trama a ben vedere appare non troppo originale, i personaggi e le ambientazioni che caratterizzano il prodotto appaiono nuove e poco consuete, così da conferire al titolo una ventata di freschezza.

Mushroom Men - la guerra delle spore (questo il titolo completo) è un classico platform 3d che non disdegna affatto elementi di un puro action game. I primi istanti dell'avventura fungeranno, come di consueto, da tutorial e serviranno per apprendere i comandi basilari. Lo stick analogico servirà ovviamente per i movimenti, mentre al tasto A viene affidato il salto e il doppio salto. Scuotendo il Wiimote, invece, saremo in grado di sferrare i nostri attacchi, avendo cura di utilizzare anche il tasto parata o schivata veloce. A questi comandi basilari si affianca un sistema di selezione armamenti piuttosto originale e funzionale. Le numerose armi a nostra disposizione sono suddivise in quattro grandi categorie, a seconda della loro funzione: alcune sono da lancio, altre per il corpo a corpo ma non saranno tutte disponibili sin da subito. Sparsi, infatti, per ogni livello troveremo degli oggetti utili per costruire il nostro nuovo armamentario così che, una volta raccolti tutti i pezzi necessari, vedremo comparire a schermo un messaggio che indica la possibilità di realizzare una nuova e potente arma di distruzione. Naturalmente più si va avanti nella storia e più diventerà distruttivo il nostro arsenale. La cura riposta nella costruzione di ogni area esplorabile è valutabile anche attraverso i numerosi segreti sparsi per il livello.

Ogni stage nasconde 10 pezzi di meteorite oltre a numerosi oggetti segreti in grado di sbloccare bozzetti, artwork o musiche da poter apprezzare nell'apposita sezione “extra” raggiungibile dal menù iniziale. Ci imbatteremo, così, molto facilmente in pile, in lamette per la barba, in pillole semi usate, in pacchetti di fiammiferi già aperti. Insomma, ciò che per gli esseri umani è considerata solo come immondizia inutilizzabile, si rivelerà una grande risorsa per il regno dei funghi e soprattutto per il nostro piccolo Pax, impegnato in una missione davvero importante. Sebbene il titolo possa ingannare l'utente, facendo pensare ad un gioco per un pubblico di soli giovani, Mushroom Men dà prova di grande solidità e maturità. Come poc'anzi accennato, la cura riposta nella riproduzione degli ambienti è davvero ottima, anche se la mancanza di qualsiasi indicazione potrebbe sfiduciare i meno pazienti. Non esiste, infatti, nessuna strada da seguire, così che a tratti gli stage potrebbero sembrare confusionari e simili a labirinti. Riuscendo, poi, a girovagare per il livello con pazienza e attenzione si riuscirà a trovare la via d'uscita, ma recuperare tutti i pezzi di meteorite o tutti gli oggetti presenti nei vari stage sarà un'impresa più che ardua. A questo proposito possiamo subito dire che la longevità del titolo, per quanti volessero completare al cento per cento il gioco, trovando tutto il materiale nascosto, si aggira sulle molte ore ma, al contrario, chi volesse soltanto giungere alla meta, togliendo di mezzo il cattivone di turno, potrebbe vedere scorrere i titoli di coda in meno di 5 ore.

Le mille insidie del mondo dei funghi

Come più sopra anticipato, sono le atmosfere e i background a rendere originale questo lavoro. L'immersione nel mondo dei funghi provocherà inizialmente un senso di smarrimento nel giocatore, poiché ambienti e scenari risulteranno del tutto nuovi e poco tradizionali. Il mondo dei funghi riserva poi sorprese non del tutto gradite. Ci troveremo a battagliare con piante carnivore giganti, con conigli aggressivi dagli occhi rosso fuoco, con talpe giganti o con insetti di qualsiasi razza e dimensione. Le numerose caverne all'interno delle quali saremo catapultati offrono, dunque, un'atmosfera insolita, regalando sensazioni di disorientamento. La scala dei colori è volutamente cupa, tutto il contrario di quel che ci capita di vedere in titoli come i vari Super Mario, Wario o quant'altro è fin ora uscito dal cilindro di casa Nintendo. Sul versante delle texture il lavoro è mediamente buono, alcune sono più riuscite di altre, ma nel complesso il reparto grafico svolge egregiamente il suo lavoro, considerando anche la macchina ospitante. Anche le musiche contribuiscono ad immergere in una atmosfera strana, con effetti sonori davvero azzeccati e musiche di sottofondo particolarmente orecchiabili. Presente, purtroppo, il solito problema legato alla gestione della telecamera virtuale: in alcuni frangenti questa mostrerà il peggio di sé, offrendo inquadrature “scomode” e poco adatte all'azione di gioco.

Conclusioni

Mushroom Men - La guerra delle Spore è un tentativo - in gran parte riuscito - di portare un tocco di freschezza e originalità in un genere inflazionato che sembrerebbe aver detto tutto con Super Mario & Co. I Red fly Sudios mostrano un prodotto di pregevole fattura, sicuramente tra i migliori apprezzati negli ultimi mesi. Se si scende a patti con la longevità, davvero pessima, è possibile trarre divertimento e intensità da questo platform 3d ben costruito. Le ambientazioni, poi, conferiscono quel tocco di originalità che sembra essere stato smarrito di recente da molte software house.

Pro

-Ambientazioni

-Ben strutturato

Contro

-Longevità
-A volte confusionario

VALUTAZIONE COMPLESSIVA: 7.9

 

  

Commenti sulla recensione (0)

Ultimi commenti degli utenti

lascia un tuo commento


Scrivi un commento

Commenti
Messaggio non inserito o troppo corto.
 
 

×

Copertina

  • Immagine della copertina del gioco Mushroom Men: The Spore Wars per Nintendo Wii
  • Data di uscita:
    14-11-2008
  • Categoria:
    avventura
  • Disponibilità per:
    WII
  • Popolarità:
    0.09 %

Per effettuare questa azione occorre essere registrati.

×

Valutazione del gioco 9.8

L'ultimo voto è stato 9 dato da Ziggler00

Valutazione personale N/D

Dai la tua valutazione a Mushroom Men: The Spore Wars
 

Elenco degli utenti collegati in questo momento su gamestorm

×