GameStorm

Recensione di Mantis Burn Racing

Recensione scritta e curata da Lian165 per gamestorm.it, inserita il 05-12-2017

Titolo: Mantis Burn Racing
Genere: Corse/Arcade
Piattaforma: PC, Xbox One, Ps4, Switch (testata)
Sviluppatore: VooFoo Studios
Publisher: VooFoo Studios
Data di uscita: 23 novembre 2017

Il pronipote di "Super Off Road"

C’è un genere di videogame che mi ha conquistato da subito, fin dalla mia ormai lontana tenera età: gli arcade-racing game. Di coin-op appartenenti a questo genere erano piene le sale giochi dell’epoca e di vario tipo erano questi titoli di corse in cui, l’elemento comune, era l’immediatezza e la semplicità dei controlli. Non vi era nulla di simulativo, neppure il volante del cabinato che il più delle volte poteva addirittura girare all’infinito in una direzione piuttosto che nell’altra, donando la sottile sensazione di sentirsi dei grandi piloti semplicemente “schiaffeggiando” il volante, fingendo così di conoscere chissà quali tecniche occulte di guida. In particolare ricordo Super Off Road che permetteva a quattro giocatori di prendere parte alla stessa partita in contemporanea lungo un tracciato pieno di salti e ostacoli vari, ma anche uno dei miei più grandi amori dell’epoca NES: R.C. Pro-Am. Si trattava di un gioco in cui si pilotavano delle macchinine radiocomandate su piste zeppe di potenziamenti e malus di vario tipo e che già all’epoca - parliamo del 1988 - permetteva una vera e propria crescita in carriera grazie allo sblocco di veicoli gradualmente più performanti. I ragazzi di VooFoo Studios, forse, hanno giocato ed apprezzato questi due titoli dato che, il loro Mantis Burn Racing, sembra fondere insieme elementi presi dai summenzionati storici lavori.

Indossate casco e tuta... si parte!

Mantis Burn Racing ha visto la luce ormai più di un anno fa (5 luglio 2016 su PC e 12 Ottobre in versione Console) e approda ora anche sull’ultima nata di casa Nintendo. Lo fa con una versione arricchita di tutti i DLC rilasciati finora; il pacchetto offre quindi una buona varietà tra piste, mezzi e modalità.

Abbiamo a disposizione cinque categorie di mezzi tra cui scegliere che vanno dai classici leggeri, quelli medi e quelli pesanti passando anche per hovercraft e addirittura mezzi armati con cui fare saltare in aria i nostri avversari. Le piste sono suddivise in altrettante categorie: Principiante, Pro e Veterano rispettivamente per il primo gruppo di veicoli tradizionali, più una categoria denominata Elite per gli hovercraft ed una pensata per i mezzi armati che prende il nome di Scontro. Ogni categoria è composta da tre stagioni, tutte caratterizzate dalla presenza di un numero variabile di gare, le quali possono differire per tipo. Vi sono, per esempio, le classiche corse a tempo, quelle tradizionali in cui basta semplicemente arrivare primo al traguardo, quelle in cui conta il giro più veloce o ancora sfide a eliminazione (ricordate l’ultimo Micro Machines?) in cui, per non cadere in un fallimentare game-over, è necessario non essere a fine coda nell’ultimo giro in corso. Ce ne sono altre, ancora, in cui bisogna accumulare punti sul tracciato per raggiungere prima degli avversari il traguardo fissato a 10.000 punti.

La varietà delle gare insomma sembra non mancare. È possibile espandere, inoltre, il numero dei veicoli disponibili inizialmente spendendo G, alias la valuta utilizzata all’interno del gioco; può essere accumulata eseguendo sorpassi, compiendo salti particolarmente lunghi o super derapate. Sempre realizzando salti e derapate è possibile caricare il livello del turbo: si tratta, in realtà, di un piccolo boost che, però, se utilizzato con sapienza, si rivela di grande aiuto.

Ciascuna delle gare presenti all’interno di Mantis Burn Racing ha tre obiettivi da raggiungere per guadagnare, oltre che G, anche punti esperienza necessari per salire di livello ed avere così la possibilità di poter acquistare mezzi di categoria superiore, nonché di sbloccare potenziamenti che possono modificare le performance delle auto di cui siamo in possesso. Gli upgrade si possono ottenere anche investendo i G guadagnati, utilizzandoli su appositi slot che possono essere aumentati di numero secondo le necessità del giocatore. Questi add-on devono essere sfruttati con una certa cura per non rischiare di sbilanciare troppo il veicolo a vantaggio, ad esempio, della velocità perdendo la maneggevolezza e la tenuta in curva. Si può sempre rimediare all’errore, ma questa operazione avrà il suo costo: il potenziamento andrà perso e ci sarà restituita solo una minima parte di G. È opportuno, quindi, valutare con attenzione ogni singola modifica apportata alla vettura.

La modalità Scontro è chiaramente la più “caciarona” ma si rivela molto divertente se giocata tra amici.

Un discorso particolare va fatto per la categoria Elite dove, utilizzando dei veicoli particolari (come gli Hovercraft) risulta ostico, fin dai primi istanti, mantenere il pieno controllo del mezzo per via dell’ovvia mancanza di attrito con il terreno. Il consiglio, quindi, è quello di tenere tale sezione di piste e di mezzi per le fasi più avanzate di gioco.

Online, da soli o con amici?

Un pregio di questo Mantis Burn Racing è la versatilità di gioco, merito, principalmente, delle possibilità intrinseche della console ibrida di casa Nintendo che il titolo di VooFoo Studios riesce a sfruttare pienamente.

Oltre alla modalità singola “Carriera”, infatti, è possibile giocare in compagnia di un amico in split-screen dove, con la console in modalità docked, lo schermo è diviso nel classico senso verticale, mentre in handheld ci si può affrontare, uno di fronte all’altro, impugnando un JoyCon per giocatore e utilizzando sempre una sola console. Questo perché il tablet ruota la metà di schermo dei giocatori a mo’ di Battaglia Navale permettendo, quindi, un vero e proprio testa a testa. Sempre con la console in modalità portatile è possibile collegare fino a quattro Nintendo Switch, permettendo così a otto giocatori di affrontarsi e, questo, senza la necessità di una connessione internet ma sfruttando la sola comunicazione wireless offerta dalla console.

Ovviamente è disponibile il "reparto online" che consente anche il cross-play con utenti Xbox One e PC, feature molto gradita anche data la ovvia minoranza di giocatori attuali su piattaforma Nintendo. È, inoltre, possibile riconoscere i giocatori possessori di Switch grazie ad un’icona che appare a fianco al nome del giocatore. Con il cross-play potrebbe però sorgere un problema dovuto al fatto che, forse, non tutti i player delle altre piattaforme possono aver acquistato i vari DLC. Gli sviluppatori hanno ovviato a questo problema con un avviso che appare sempre a fianco al nome del giocatore privo del contenuto, così da poter eventualmente tornare in lobby e cercare, o creare, un’altra partita. Il cross play naturalmente può essere disattivato; facendo così, però, il numero di giocatori può decrescere considerevolmente ma in tal caso entreranno in gioco dei bot che andranno a completare il numero di partecipanti necessari alla gara.

Durante le prove effettuate - con il cross play attivo - non ho riscontrato particolari problemi e, tra l’ingresso in lobby e l’inizio delle partite, è in sostanza filato tutto liscio come l’olio.     

Stile? Varietà? Ni...

Mantis Burn Racing, come detto, ha già più di un annetto sulle spalle ma se lo porta dietro abbastanza bene. L’impatto visivo risulta essere in generale molto piacevole, con sprite forse un po’ piccoli e poco dettagliati, ma con una buona cura dei tracciati e dei fondali. La renderizzazione è buona, mentre l’effettistica è limitata al turbo e pochissimo di più. Avrebbe fatto piacere, invece, un’illuminazione migliore, come pure dei fanali che illuminassero il percorso nei tratti in cui si entra, ad esempio, nelle grotte. Il risultato è che ci si arrabatta alla meglio cercando di indovinare il percorso quando si entra nei suddetti tratti bui. La varietà delle piste, tra desertiche, innevate, urbane e relative speculari si attesta sul discreto, mentre il track-design è piuttosto buono e offre una buona dose di salti, curve impegnative e tagli alle volte ben nascosti. I controlli sono limitati all’acceleratore assegnato al tasto ZR, al freno sul ZL ed al turbo che viene attivato tramite la pressione di A. È possibile utilizzare anche i sensori di movimento ed il Pro Controller (quest’ultimo caldamente consigliato).

Qualunque sia la configurazione scelta dal giocatore, il rumble HD riesce a offrire un perfetto feeling specie nel controllo in curva dei mezzi: grazie ad esso, infatti, è possibile “sentire” a che punto della curva ci si trova potendo così correggere al meglio la sterzata. Sensazione, questa, davvero notevole.

Le visuali di gioco sono quattro: Standard, Dinamica, Stretta e Statica ma le prime tre sono davvero identiche mentre quella statica risulta particolarmente ostica, specie perché capita spesso di avere la visuale coperta da palazzi o elementi di contorno quali alberi et similia.

Il gioco scorre fluidamente a 60 fps che però scendono a 30 durante il multiplayer in split-screen (ma era più che prevedibile). Il sonoro è in linea con il tipo di gioco ma non è certo memorabile.

In sintesi:

Mantis Burn Racing è un gioco divertente in singolo ma soprattutto in compagnia di amici. Non pecca assolutamente nell’online e possiede un comparto tecnico essenziale ma efficace con qualche carenza nell’illuminazione. Si tratta, in definitiva, di un gioco fatto con cognizione che porta con sé qualche piccola disattenzione dovuta, forse, alla poca esperienza nel genere degli sviluppatori. La versione per Nintendo Switch si presenta, in ogni caso, come l’incarnazione migliore di un racing-game dall’animo arcade che, proprio sulla piattaforma della Grande N, da il meglio di sé.

Pregi:

  • Cross play.
  • Molte sfide e varietà delle stesse.
  • Presenza di tutti i DLC.
  • Sfrutta tutte le possibilità di gioco offerte da Switch.

Difetti:

  • Comparto tecnico poco più che sufficiente.
  • Visuali: tre su quattro sono identiche.

VALUTAZIONE COMPLESSIVA: 7

CONTENUTI/TRAMA: 7,5

GAMEPLAY: 7

COMPARTO TECNICO-SONORO: 6,5

Commenti sulla recensione (0)

Ultimi commenti degli utenti

lascia un tuo commento


Scrivi un commento

Commenti
Messaggio non inserito o troppo corto.
 
 

×

Copertina

  • Versione switch in esclusiva digitale
  • Data di uscita:
    23-11-2017
  • Categoria:
    automobilismo
  • Disponibilità per:
    SWITCH
  • Popolarità:
    0 %

Per effettuare questa azione occorre essere registrati.

×

Valutazione del gioco 9

L'ultimo voto è stato 10 dato da BenjaminExell

Valutazione personale N/D

Dai la tua valutazione a Mantis Burn Racing
 

Elenco degli utenti collegati in questo momento su gamestorm

×