GameStorm

Recensione di MXGP 3: The Official Motocross Videogame

Recensione scritta e curata da monsteruno per gamestorm.it, inserita il 15-06-2017

Titolo: MXGP 3: The Official Motocross Videogame
Genere: racing/motocross
Piattaforma: PlayStation 4
Sviluppatore: Milestone
Publisher: Milestone
Data di uscita: 12 maggio 2017

Gli appassionati di racing hanno recentemente apprezzato lo sforzo fatto da Milestone per guadarsi (meritatamente) un posto di rilievo nel panorama videoludico dei racing. Negli ultimi anni, aggiudicarsi la licenza ufficiale WRC (lasciata peraltro un paio di anni fa) insieme alle licenze MotoGP e MXGP, ha consentito loro di affinare le armi in differenti contesti molto differenti tra di loro, spaziando sapientemente tra i rally, tra le gare in pista passando anche per le gare di motocross.

E se l’anno scorso la softwarehouse milanese ha sfornato due titoli celebranti la carriera di due notissimi campioni contemporanei (Sèbastien Loeb e il nostro Valentino Rossi) il tutto faceva pensare e sperare in un approccio simile per l’imminente ennesimo episodio della serie motocrossistica.

Niente di più sbagliato

La copertina di questo MXGP 3, invece, è tanto chiara nel non lasciare spazio a personaggi ingombranti, in quanto la novità di quest’anno è ancor più succulenta rispetto a quanto ci si sarebbe potuti aspettare. Milestone, infatti, è una delle primissime softwarehouse a utilizzare l’Unreal Engine 4 in un racing game. L’adozione dell’ultima creazione di Epic ha permesso loro di effettuare un passo in avanti non solo dal punto di vista grafico, ma anche nel sonoro, nella ricostruzione della fisica e nel gameplay, facendo un balzo in avanti notevole rispetto alle produzioni precedenti.

L’impatto grafico è visibilmente differente rispetto al prequel, riuscendo finalmente a colmare quel gap che ogni volta portava la critica a penalizzare il voto finale a causa di un comparto tecnico non all’altezza dello stato dell’arte. Soprattutto nella visuale in prima persona, infatti, vi accorgerete come la sensazione principale che proverete sia l‘adrenalina, con un netto passo in avanti rispetto al realismo.

Nuovi spunti per la guidabilità

Anche il gameplay risente considerevolmente dell’adozione dell’UE4, in quanto ora il terreno è davvero deformabile ad ogni passaggio, con il suolo che ben presto si dividerà tra zona di passaggio dei più e il resto della pista, magari del tutto illibata. E anche se nello scorso MXGP2 tale caratteristica era presente, ma velleitaria perché praticamente non influiva sul gameplay, in questo caso l’impatto sui vostri giri veloci sarà evidente, in quanto infilare una ruota in un solco profondo potrebbe portarvi un vantaggio notevole in inserimento di curva se sarete in grado di sfruttarlo a dovere.

Per il resto il gameplay si rivela più o meno lo stesso della scorsa stagione, con uno stile di guida che premia maggiormente la capacità di gestire il peso di moto e pilota, parzializzare il gas mentre si raddrizza la moto e così via. Rimane particolarmente importante l’esecuzione degli scrub durante i salti al fine di tornare il più velocemente possibile a terra per sbrigliare nuovamente i cavalli racchiusi dal vostro fidato mezzo.

A rendere il gioco fruibile a tutti, neofiti ed esperti motocrossisti, ci pensa anche quest’anno il solito sistema di aiuti scalabile, come da tradizione della serie.

Solita carriera

Le modalità di gioco disponibili sono più o meno le stesse dell’anno scorso, con l’eccezione dei momenti salienti dell’anno precedente e delle gare indoor, in questo caso non riproposti. Vanno menzionati invece Carriera, Time Attack, Gran Premio, Campionato, Compound, Monster Energy Fim MXON. La maggior parte delle modalità si spiega da sola, ma un paio di righe se le meritano le ultime due: la prima è una sorta di modalità freeroaming, in cui è possibile esercitarsi in tutta libertà in una ambientazione, nella quale potrete mettere sotto torchio ogni sfaccettatura del setup della vostra moto. La seconda è invece una sorta di gran premio delle nazioni, in cui ci si sfida in gruppi di piloti sulla base della nazionalità di provenienza.

La carriera, invece, rimane la solita combinazione di molte gare e poca gestione manageriale, in cui si esordirà al manubrio di una moto poco competitiva della seconda categoria, tentando di attirare l’attenzione dei team più importanti a suon di risultati per risalire la classifica, debuttare nella classe regina e magari contendersi il titolo con il nostro Cairoli. 

Tecnica e affini

Dal punto di vista tecnico MXGP 3, come precedentemente accennato, fa un netto passo in avanti rispetto al prequel, con un notevole miglioramento nella definizione delle textures, nella modellazione di moto e piloti, nella realizzazione degli effetti particellari e luminosi, il tutto evidente nella visuale in prima persona e con una buona fluidità anche se, purtroppo, il frame rate è prudenzialmente fermo a 30 fps su console, probabilmente per evitare di azzardare troppo proprio all’esordio.

Peccato per la visuale in terza pecca un tantino nel rappresentare la moto che galleggia sul fango. Anche la rappresentazione della pioggia è migliorabile.

Il sonoro dal canto suo riesce a convincere, grazie anche al metodo procedurale con il quale viene ricreato (in modo convincente) il sonoro sulla base di campionamenti, capace di far apprezzare appieno anche le moto due tempi (introdotte per l’occasione in questo titolo).

Rimangono purtroppo alcuni difetti relativi alla gestione dei contatti che, sebbene migliorati rispetto ai prequel, sono tuttora decisamente migliorabili.

In conclusione

MXGP 3, grazie all’Unreal Engine 4, riesce nell’intento di migliorarsi in tutto e per tutto, a partire dal comparto grafico, includendo il sonoro, la fisica e quindi il gameplay, anche se dal punto di vista dei contenuti non ci sono grosse novità se non le gloriose moto a 2 tempi.

Pregi

  • Finalmente un netto passo in avanti in tecnica…
  • …e ne giova anche il gameplay
  • Ottimo esordio dell’Unreal Engine 4…

Difetti

  • …anche se va limato qualche difettuccio
  • Sistema di collisioni da affinare

VALUTAZIONE COMPLESSIVA: 8

Commenti sulla recensione (0)

Ultimi commenti degli utenti

lascia un tuo commento


Scrivi un commento

Commenti
Messaggio non inserito o troppo corto.
 
 

×

Copertina

  • Immagine della copertina del gioco MXGP 3: The Official Motocross Videogame per Playstation 4

Per effettuare questa azione occorre essere registrati.

×

Valutazione del gioco 8

L'ultimo voto è stato 8 dato da ozzo

Valutazione personale N/D

Dai la tua valutazione a MXGP 3: The Official Motocross Videogame
 

Elenco degli utenti collegati in questo momento su gamestorm

×