Gamestorm

Recensione di Allods Online

Recensione scritta e curata da monsteruno per gamestorm.it, inserita il 08-05-2013

Titolo: Allods Online 
Genere: MMORPG
Console: PC
Sviluppatore: Nival Online
Publisher: Mail.Ru
Data di pubblicazione: 1 dicembre 2009

C’era una volta World of Warcraft, quello che la critica considera il re incontrastato su PC del genere MMORPG (Massive Multiplayer Online Role-Playing Game, o meglio, in italiano, giochi di ruolo multi giocatore di massa).
C’era una volta anche tutta una serie di titoli ispirati al successo ottenuto da WoW, con la speranza di replicarne, almeno in parte, i fasti.
Tra questi figura Allods Online, il nuovo gioco di Nival Online edito da Mail.Ru, arrivato da poco nella versione italiana e che tenta di sintetizzare il meglio, e solo quello, dal top degli MMORPG per farne una ricetta unica.

F2P

La premessa è di quelle confortanti: il budget di 12 milioni di dollari, se non garantisce un prodotto di qualità, almeno lascia presupporre che sia facile trovarsi di fronte a un titolo più che godibile.
L’altra peculiarità, quella che non ti aspetti, è di essere di fronte a un F2P, ovvero un Free to Play. In soldoni, basta registrarsi sul sito per scaricare il gioco, senza alcun esborso di denaro, in quanto è completamente gratuito.

Una volta avviato il gioco potremo scegliere di quale delle due alleanze far parte: l’Impero o la Lega. Ciascuna alleanza annovera, tre differenti razze: tra quelle imperiali ci sono Xadaganian, Orchi, Arisen, mentre quelle della Lega sono i Kanians, i Gibberglins e gli Elfi. Un’altra caratteristica tipica per il genere e che dovremo selezionare all'avvio del gioco è la classe, tra queste figurano i paladini, i guerrieri, i maghi… e così via.

Il personaggio appena creato, potrà essere personalizzato a piacimento ed una volta collocato nella società, potrà essere personalizzato includendo espressioni del viso, fisionomia, capelli, carnagione, e moltro altro ancora .

Dopo la fase di definizione del personaggio, eccoci finalmente arrivati alla fase di apprendimento delle meccaniche di gioco, che avviene a mezzo del classico tutorial dove, a bordo di una nave spaziale, ci sarà mostrato come ingaggiare battaglie, utilizzare le armi, dialogare con gli altri personaggi presenti, recuperare oggetti dai nemici abbattuti, completare le quest e così via.

Tra una quest e l’altra

Per il resto la struttura di gioco non si discosta da quanto apprezzato negli altri MMORPG: attraverso ambientazioni enormi, al limite dello sterminato, dovrete completare obiettivi e quest, cosa che farà aumentare l'esperienza al nostro personaggio, guadagnare soldi e migliorare in reputazione. Il gameplay si rivela essere semplice e intuitivo, facendo suo il classico abbinamento mouse più tastiera, con la possibilità di includere anche i tasti di scelta rapida, un po’ come già visto e piaciuto in WoW. Una caratteristica distintiva, invece, è l’assenza dell’auto-attack, anche se a nostro modo di vedere rappresenta più una pecca che un elemento distintivo.

Man mano che si avanza nella avventura, livello dopo livello, si potrà aprezzare l’evoluzione del personaggio, che apparirà sempre più accessoriato. Al raggiungimento del 35esimo livello, inoltre, potremo costruire la la nostra prima nave spaziale, che permetterà di fatto di sbloccare i combattimenti astrali e nuove aree di gioco precedentemente irraggiungibili (come la Repubblica dei Goblin).

Non del tutto originale

E' con il passare del tempo che emergono tuttavia i difetti di questo Allods Online: le quest in primis, che peccano in originalità e varietà. Vi accorgerete presto di come Allods Online assomigli più a un agglomerato di quest secondarie, le une completamente scollegate dalle altre, senza una trama superiore capace di fare da filo conduttore. Nemmeno i MOB (i NPC da abbattere) riescono a donare la boccata d’ossigeno, in quanto si tratta spesso e volentieri dei soliti insetti e topi.

Un’altra cattiva sensazione arriva dalle ambientazioni, che nonostante siano estese al limite dello sterminato, peccano in caratteristiche peculiari: difficilmente vi troverete di fronte a locations tali da rimanere impresse, e spesso e volentieri ci si stupirà di quanto poco sono popolate.

L'analisi del comparto tecnico vede una grafica semplice ma ben realizzata che risulta essere gradevole da vedere e da giocare, il sonoro risulta coerente ma nulla di eclatante nonostante l’operato di nomi illustri come Vladislav Isaev, Mark Morgan e Michael Kostylev.

Concludendo

In conclusione, siamo di fronte a un buon titolo MMORPG, che ha preso spunto dal best in class, quel World of Warcraft capace di convincere tutta la critica ad eleggerlo re incontrastato del genere. Nonostante l’ingente budget stanziato dagli sviluppatori, Allods Online pecca tuttavia di innovazione, mostra il fianco per la pochezza della trama, per un comparto tecnico discreto, e per quella sensazione di opera incompiuta che perverrà nell'avanzamento dell’avventura.

Bisogna dire tuttavia che il lavoro fatto è apprezzabile, soprattutto se consideriamo che siamo di fronte a un titolo gratuito e che subirà continue migliorie come avvenuto con la recente semplificazione delle quest per non spezzare troppo il ritmo di gioco, o l’aggiunta di una decina di livelli e i nuovi territori. Allods Online è un must per chi apprezza il genere anche se potrebbe non essere di pieno gradimento ai palati fini.

Pregi

  • Semplice e intuitivo
  • Gratuito
  • Un titolo discreto

Difetti

  • Monotono, poco vario
  • Nulla di innovativo

VALUTAZIONE COPLESSIVA: 7,5

Commenti sulla recensione (0)

Ultimi commenti degli utenti

lascia un tuo commento


Scrivi un commento

Commenti
Messaggio non inserito o troppo corto.
 
 

×

Copertina

  • Data di uscita:
    01-12-2009
  • Categoria:
    mmo
  • Popolarità:
    11.11 %

Per effettuare questa azione occorre essere registrati.

×

Valutazione del gioco 7

L'ultimo voto è stato 5 dato da botoppo

Valutazione personale N/D

Dai la tua valutazione a Allods Online
 

Elenco degli utenti collegati in questo momento su gamestorm

×